FIRMA PER UNA SINISTRA
AUTONOMA E UNITARIA
Title

Valid XHTML 1.0!


 

ASSOCIAZIONE PER IL RINNOVAMENTO DELLA SINISTRA
FIRMA PER UNA SINISTRA AUTONOMA E UNITARIA

Il voto per le elezioni europee ha segnato una dura sconfitta per il partito del presidente del Consiglio, ha fatto avanzare le sinistre alternative, ha provato che le forze moderate del centro-sinistra non possono bastare per battere il centro-destra. La coalizione democratica, necessaria per vincere e per governare l'Italia senza ripetere gli errori che portarono alla sconfitta, ha bisogno di una alleanza tra i moderati e una grande forza di sinistra autonoma e unitaria, forte di un'analisi critica della realtà e capace di una propria proposta di governo. Superare la frammentazione presente a sinistra, nel rispetto della pluralità delle idee, è indispensabile ed è possibile.

Si è venuta manifestando in questi ultimi anni una comune volontà tra movimenti, associazioni, forze politiche alternative, nella lotta in Italia e in Europa contro la guerra, per la difesa della democrazia, per una nuova centralità del lavoro, per una politica antiliberista che proponga all'Italia e all'Europa un modello di sviluppo coerente con il rispetto dell'ambiente e dunque capace di cambiare una crescita cieca e rovinosa.

Si è venuto affermando il bisogno non solo della lotta contro un privatismo assoluto e indiscriminato ma per una rivalorizzazione e riqualificazione dell'intervento pubblico. Scuola e università, sanità, previdenza sono beni comuni che non possono essere abbandonati alla legge del mercato ma debbono rinnovare il proprio carattere pubblico riqualificando le proprie forme di gestione e di controllo. E' indispensabile che dall'incontro tra le forze alternative sociali e politiche nasca un programma comune per un'alternativa di governo da confrontare con quello dei moderati.

Una forte sinistra ha il compito primario di battere la deriva autoritaria voluta dalla destra e aperta anche dagli errori del vecchio centro-sinistra, riaffermando in Italia i principi costituzionali, lottando contro ogni forma di razzismo e di neocolonialismo, agendo per cambiare una Costituzione europea segnata da spirito conservatore e per affermare a fondamento dell'Europa la pace, il lavoro, la cultura e l'integrazione fra le culture.

Vogliamo una democrazia che affermi la diversa soggettività di donne e uomini, agisca contro gli ostacoli posti all'uguaglianza, riscopra come proprie precondizioni il diritto alla informazione libera e pluralistica, la autonomia della magistratura, la imparzialità della pubblica amministrazione. Vogliamo praticare una politica fondata sulla partecipazione e dunque capace di affrontare il prepotere dei gruppi economici dominanti, il rinnovarsi di degenerazioni morali, il crescente radicamento delle organizzazioni criminali.

Una società nuova è possibile. Non è vero che ci sia un solo modello di mercato. Non è vero che sia fatale il dominio di classe e prima ancora l'ordine simbolico generato dal dominio di un solo sesso. Non è vero che la guerra sia un dato ineliminabile della storia umana.

La volontà di ciascuna e ciascuno di noi sarà decisiva.

Costruiamo insieme una sinistra critica e propositiva, autonoma e unitaria.

 

 
Navigation
 
 
 
 
   
  Home - Libri - Conflitto nei Balcani - Dibattito Istituzionale
Democrazia in Europa - Per la Sinistra - Palestina - Dibattito Politico -
 


Sito creato a Marzo 2001. Ultimo aggiornamento Sabato, Dicembre 3, 2016
© 2001-2008 domenicogallo.it - Tutti i diritti riservati
Realizzato da KattanWeb.com
Powered by Aruba