Il colpo di mano del “Comma 24”

Nel suo libro “la svastica sul sole” lo scrittore di fantascienza americano Philips Dick provava ad immaginare come sarebbe stata l’America se i nazisti ed i giapponesi avessero vinto la seconda guerra mondiale. Ci siamo sempre chiesti come avrebbe immaginato Philips Dick l’Italia se Mussolini ed Hitler avessero vinto la guerra? Certamente nell’Italia con la svastica sul sole non ci sarebbe stata la Repubblica ed una Costituzione democratica fondata sul lavoro. Perciò a nessuno sarebbe venuto in mente di festeggiare il 2 giugno (festa della Repubblica), né tantomeno il 25 aprile (festa della liberazione dal nazifascismo) ed il primo maggio (festa dei lavoratori) avrebbe potuto essere accantonato facilmente.… leggi tutto

La Costituzione economica, l’ultimo nemico di Berlusconi.

Anche se incalzato da una crisi economica che più volte si era vantato di avere affrontato meglio dei governi degli altri paesi europei, “commissariato” dalla Germania, dalla Francia e dalla BCE e stretto d’assedio dalle parti sociali che gli hanno chiesto provvedimenti urgenti per evitare il disastro, il Governo Berlusconi non demorde dal suo progetto politico, che ha come obiettivo finale la demolizione della Costituzione italiana.

Anzi, la situazione di emergenza rende l’attacco ancora più insidioso. Invocare la manomissione dell’art. 41 della Costituzione, come strumento per reagire al disastro dei conti pubblici, significa attribuire alla Costituzione il fallimento economico che è stato determinato invece dalla politica.… leggi tutto