Guerra e caccia ai ricercati: quel mazzo di carte è truccato

All’indomani del discorso del 1 maggio, con il quale Bush ha annunziato che le operazioni militari in Irak si sono concluse, anche se la guerra (contro il terrorismo) continua, l’unica cosa certa è che l’aggressione angloamericana non è terminata, anzi prosegue attraverso l’occupazione militare.
Secondo il diritto internazionale, infatti, costituisce aggressione:
“l’invasione o l’attacco del territorio di uno Stato da parte delle forze armate di un altro Stato, o qualsiasi occupazione militare, anche temporanea, derivante da tale invasione o da tale attacco..”… leggi tutto