Caso Abu Omar – La Cassazione svergogna l’arroganza del potere

Com’è noto, il 24 febbraio 2014 la Corte di Cassazione, ha annullato le condanne inflitte al Direttore del Sismi, generale Niccolò Pollari, e ad altri suoi stretti collaboratori, imputati di concorso con gli agenti della Cia nel rapimento di Abu Omar, “perché l’azione penale non poteva essere proseguita per l’esistenza del segreto di Stato”.

E’ stata una decisione scontata, scritta sotto dettatura della Corte Costituzionale che con la sentenza n. 24/2014, depositata nella notte del 23 febbraio, accogliendo gli ennesimi conflitti di attribuzione sollevati contro la magistratura, aveva – in pratica – ordinato all’autorità giudiziaria di non procedere contro gli agenti segreti italiani a causa dello sbarramento posto dal Governo con il ricorso strumentale al segreto di Stato.… leggi tutto